sabato 19 marzo 2011

Riflessioni su una "storiella indiana"


Un anziano apache stava insegnando la vita ai suoi nipotini.
Egli disse loro: " dentro di me infuria una lotta, è una lotta terribile tra due lupi.

Un lupo rappresenta la paura, la rabbia, l'invidia, il dolore, il rimorso, l'avidità, l'arroganza, l'autocommiserazione, il senso di colpa, il rancore, il senso di inferiorità, il mentire, la vanagloria, il senso di superiorità e l'egoismo.

L'altro lupo rappresenta la gioia, la pace, l'amore, la speranza, il condividere, la serenità, l'umiltà, la gentilezza, l'amicizia, la generosità, la compassione, la sincerità e la fiducia.
La stessa lotta si sta svolgendo dentro di voi e anche dentro ogni altra persona"

I nipoti rifletterono su queste parole per un po' e poi uno di essi chiese: " quale dei due vincerà?"
L'anziano semplicemente rispose "Quello che nutri"

Il vecchio apache con questa metafora dava un grande insegnamento ai suoi nipotini.

Io però vorrei aggiungere qualcosa a questa storiella.

E' molto importante conoscere a fondo questi due aspetti di noi.
Solo quando li avremo riconosciuti entrambi, saremo completamente padroni della nostra vita.


Sappi che nutrire il primo lupo sarà sempre più fonte di paura, isolamento e sofferenza.
E che anche le resistenze che potrai sentire nel nutrire il secondo lupo saranno dettate dalle errate convinzioni e dai vecchi condizionamenti.

Ma i risultati di queste distorsioni, puntualmente ti informeranno, che la dualità e i conflitti da cui è costituita la tua realtà è solo illusione, come ci hanno da sempre insegnato i vecchi saggi di tutte le antiche culture, e come ci insegna oggi la nuova scienza.

Per far fronte a queste resistenze ti propongo il mio mini corso "Padroneggia il tuo respiro" che trovi nella barra accanto e che ho estratto dal mio programma di shiatsu. Riequilibrando il tuo sistema energetico e fugando le paure puoi far emergere le tue migliori qualità, a intero sostegno della tua vera natura e dei tuoi talenti.

E allora i giochi subdoli del nostro inconscio usciranno allo scoperto, fino a quando, improvvisamente ci ritroveremo a vivere nel cambiamento in cui le sofferenze della nostra personalità si scioglieranno come neve al sole, perché saremo in grado di elevarci oltre la dualità.

Tutta l'energia, che prima sprecavamo per nutrire le distorsioni si ritroverà, inevitabilmente nell'unificazione della gioia e dell 'amore, che sarà il riflesso del nostro vero Sé, immutabile ed eterno.

Dedicato alla tua rivitalizzazione

Margherita