giovedì 4 agosto 2011

La meditazione guidata


In questi ultimi anni il mio approccio alla meditazione è stato molto diverso da quello iniziale di trenta anni fa.
La meditazione trascendentale ha molti vantaggi e offre ad un praticante disciplinato tanti benefici di cui io stessa sono testimone.
Ma sono pochi quelli, che aderiscono a queste discipline con consapevolezza e costanza, e noi occidentali abbiamo per cultura un ritmo di vita, che poco si presta all'atto meditativo come lo intende la cultura orientale.
Parlando di stati di coscienza si dice che esistono: lo stato di veglia che chiamano Beta, lo stato Alfa che è quello della meditazione, ma anche quello che precede il sonno e lo stato di sonno, che però ha fasi intermedie dove si pone la meditazione guidata.
La meditazione guidata è efficace ad un livello di coscienza più profondo di quello dello stadio Alfa, la meditazione in cui si è ancora in vigilanza.

Infatti nella meditazione guidata non c'è alcun limite al lasciarsi andare.
Voi lo sapete che quando ci addormentiamo davanti alla televisione le informazioni che riceviamo in quello stato sono molto più potenti che nello stato Beta, cioè quello di veglia?

Intendiamoci lo stato Alfa è molto potente, ma difficilmente ci metteremo a meditare intenzionalmente davanti alla tv mentre trasmettono scene violente.
Mentre, se per ipotesi, vi addormentate e alla tv trasmettono scene di violenza, non ne avete il controllo, ma il vostro sistema nervoso registra tutto e rimane impressionato ad un livello molto più profondo di quello di veglia. E non ne siete minimamente consapevoli.
Tranne il fatto che il vostro livello di stress aumenta notevolmente, e potrete sentirne gli effetti la mattina quando vi dovete alzare.
E allora perché in quello stato non approfittarne per far ascoltare al nostro sistema nervoso cose piacevoli e curative di cui siamo ben consapevoli, e ridurre così il nostro livello di stress?

Della meditazione guidata è un noto cultore Roy Martina, che ha coltivato con sapienza quest'arte e io, che ne avevo già esperienza, ne sono rimasta affascinata.
Come recita il titolo di un suo noto cd. Lasciarsi andare è un'arte, il lasciar cadere l'attenzione, presuppone poterlo fare nella fiducia che, ciò che stiamo facendo entrare, sia buono per noi.

Come molti di voi già sanno, parecchie volte ho presentato nel mio blog libri di Roy Martina di cui sono una grande sostenitrice e ammiratrice, ammiro il suo lavoro, la serietà con cui approccia il tema della guarigione olistica e la sua opera tutta.
Lui spesso ci offre molti omaggi, per molti di noi a volte però risulta difficile godere a pieno i benefici di questi omaggi anche quando potremmo.
Le motivazioni sono molteplici: perché non li sappiamo cogliere, perché gli interpreti stessi non sono italiani, perché gli omaggi sono tratti da seminari dal vivo e non possiamo usufruire della dovuta concentrazione. ecc....
Ecco, a questo proposito ho pensato che avrei potuto offrirvi e farvi partecipi dei benefici di cui io stessa sto godendo, dopo aver fatto una traduzione a mio uso e consumo.
Da una delle stesse meditazioni di Roy Martina dal vivo ho fatto la trascrizione e la registrazione con la mia voce, e visti i benefici e i consensi che ne sto traendo, la propongo anche a voi.

Potrete accedervi liberamente sia dalla mia pagina del post parlato sia cliccando qui alla voce La stella.
Provate e.... buona meditazione!

Ah dimenticavo qui "Programma per il riequilibrio dei 7 Chakra" trovi la mia meditazione guidata completa per il riequilibrio dei 7 Chakra. Con pochi minuti al giorno ti farà ottenere livelli di benessere mai sospettati.

Dedicato alla tua rivitalizzazione

Margherita

Nessun commento:

Posta un commento

si accettano commenti solo se moderati