domenica 2 novembre 2014

Trattasi di speciazione


Trovare il punto di equilibrio tra quelle che sono le esigenze delle persone che ci circondano e quelle che sono le nostre aspirazioni è la meta più alta alla quale possiamo ambire per il raggiungimento della nostra realizzazione.
E da lì a desiderare che il  mondo intorno a noi si realizzi altrettanto, il passo è breve.

Ma se siamo costantemente occupati a combattere qualche malattia, o siamo preoccupati, impauriti o stressati, come potremo mai raggiungere questo obiettivo?
Tutta la nostra  attenzione sarà sempre rivolta a queste problematiche senza che mai possiamo arrivare neppure al punto di chiederci quali sono le nostre vere aspirazioni.
Così magari  pur facendo un lavoro che non ci piace continuiamo a farlo per tutta la vita.
L'adattamento, a mio avviso va bene solo per brevi periodi, perché dovremmo tendere sempre alla migliore espressione dei nostri talenti.
Ma specie in questo periodo si sente dire: "Come..... ti  lamenti del tuo lavoro? Ritieniti fortunato di avercene uno"!

Condizionati da questo modo di pensare per molti la vita passa senza aver mai capito che il nostro compito non è quello di lavorare per sopravvivere, ma è quello di realizzarci.
A meno che tu non sia una di quelle persone che crede si debba ingannare il tempo, tirare avanti o cercare una sistemazione sicura, nel qual caso non dovresti essere in un sito in cui si parla di equilibrio e di cambiamento.
Ma dato che ci sei, vuol dire che anche tu non ti accontenti della banalità della vita come la conosciamo e sei alla ricerca di un benessere superiore.
Allora dovresti sapere che a volte lo stress ci porta lontano dalla nostra strada.... e hai visto cosa ci combina?
Perdiamo energia, perdiamo l'appetito, cadiamo in depressione, o nei casi migliori ci sentiamo solo stanchi e spossati come se non riuscissimo più a reggere il peso della vita.

Siamo all'alba di una nuova era e c'è chi è già all'opera da tempo per sostenere questi nostri nuovi bisogni.
Come qualcuno forse già sa lo studio e l'applicazione dei principi della fisica quantistica è uno dei miei grandi amori a partire dai primi anni duemila.
Oggi la scienza, la religione e la medicina si stanno incontrando, e credo che il punto d'incontro sia proprio la fisica quantistica che ci propone attualmente soluzioni prima d'ora impensabili.
Il metodo può lasciare un po' scettici.....  ma se frequenti questo sito sai che qualche cosa di inusuale te la puoi aspettare!


Il mondo che ci circonda, tutta la materia, noi stessi non siamo altro che luce condensata, e la fisica quantistica dice che noi ci muoviamo in dei campi di frequenze che corrispondono ai nostri pensieri e al nostro modo di percepire la realtà.

E se cambiano le nostre frequenze cambia anche la realtà che ci circonda, questo può tradursi in malattia o benessere a seconda del campo in cui vibriamo.
Addirittura la produzione di sostanze biochimiche da parte del nostro cervello  può cambiare a seconda delle frequenze a cui siamo soggetti.
Così che possiamo dire che siamo tristi o felici, arrabbiati o sereni, amareggiati o contenti, impotenti o vitali.
Insomma tutta la gamma di sentimenti emozioni o sensazioni che sperimentiamo a seconda delle cose che "ci succedono".
Ho messo l'espressione tra virgolette, perché tutto quello che ci succede, oramai lo dovremmo sapere, lo produciamo noi stessi, infatti è il frutto delle frequenze in cui vibriamo.
Ci inseriamo in quegli stati d'animo che sono più vicini alle frequenze che ci sono abituali.


A questo proposito voglio farvi l'esempio della mia esperienza :

Il risultato di lavorare costantemente con acque informate con le frequenze di piante, fiori, minerali  e il mio già sviluppato senso del tatto hanno prodotto uno straordinario connubio al punto di permettermi di riconoscere le proprietà terapeutiche delle sostanze a cui mi espongo. Queste percezioni a volte quasi dolorose sono segnali che mi giungono attraverso tutto il corpo e sono per me quindi inequivocabili.

Un mio amico conoscendo queste mie doti mi ha sottoposto un dischetto in plexiglass chiedendomi di sentire secondo me le frequenze con cui era stato informato quali proprietà terapeutiche potesse avere.

Dopo pochi secondi che avevo in mano il dischetto ho cominciato a sentire cose straordinarie con le quali non starò ad annoiarvi. Ma subito la mia reazione fu quella di chiedere all'amico che cosa fosse, perché lo sentivo potentissimo, stava scatenando una miriade di sensazioni multi radianti in tutto il mio corpo.
"E' un prodotto della natura" mi disse, ma al momento non volle dirmi di più.
Ciononostante quegli effetti scaturirono in me domande alle quali trovammo risposta attraverso test kinesiologici.

Risposta ai test:

Le frequenze del dischetto risulterebbero ricostituenti naturali, antinfiammatorie, antidolorifiche, antimicotiche, regolatrici del sistema immunitario, antidepressive, agenti sulla memoria a breve termine e sull'attenzione, coadiuvanti nella risoluzione di erpes Zoster e fuoco di S. Antonio.
Pare possano aiutare in caso di acufeni. Consigliate ai terapisti come protettivo.
In quelli di medicina cinese come rafforzative del rene e nelle carenze di Qi e di sangue.

Questo prodotto è ora, dopo la fase di sperimentazione, finalmente disponibile per tutti assieme ad altri prodotti straordinari, frutto di questo tipo di ricerca che agevoleranno il lavoro di consapevolezza su di noi. Alcuni tenderanno a bonificare gli ambienti in cui viviamo e a proteggerci dalle frequenze basse e dannose delle nostre case altri dall'aggressività delle onde radio trasmesse dai cellulari e altri ancora (come il sopracitato dischetto) rivolti a specifici effetti salutari.

Quanto più spesso saremo tristi, depressi, arrabbiati o impauriti, tanto più risponderemo alle frequenze della depressione della rabbia o della paura, che sono frequenze risaputamente basse. Usando questi prodotti potremo veder migliorare il nostro umore e la nostra salute.
E se saremo gioiosi e di buon umore saremo attratti e attrarremo a noi frequenze sempre più alte fino a spostarci decisamente in un altro campo di frequenze.Vedi speciazione

Prima che questo avvenga potremo fare il massimo del raccolto e contagiare con il buon umore la maggior parte delle persone, specie quelle che ci stanno a cuore.
Sarà molto importante avere con noi tanti amici per ricostruire un mondo salubre e pieno di gioia, nel quale la libera espressione dei propri talenti sarà il minimo che ognuno possa pretendere e la base da cui partire per partecipare al benessere comune.

 Dedicato alla tua rivitalizzazione